Dipartimento di Scienze della Formazione


CdL Magistrale quinquennale a ciclo unico in Scienze della Formazione Primaria



Prof.ssa FRANCESCA BORRUSO



Informazioni personali


Qualifica Professore Associato
Settore Scientifico Disciplinare M-PED/02
Tel 0657339546
Fax Non indicato
Cellulare aziendale 81606
Email francesca.borruso@uniroma3.it
Indirizzo via del Castro Pretorio 20
Ufficio Stanza 25 terzo piano
Struttura/Afferenza Dipartimento di Scienze della Formazione
Funzione Collegio Dottorato TEORIA E RICERCA EDUCATIVA E SOCIALE
Collegio Dottorato PEDAGOGIA E SERVIZIO SOCIALE
Membro della Commissione Paritetica
Membro della Commissione Ricerca e Laboratori
Membro della Commissione Editoriale
Membro del Consiglio di Dipartimento
Altre Informazioni Curriculum vitae: visualizza

Sito web: visualizza






POSIZIONE ACCADEMICA •Dal 2016 è Professore Associato di Storia della Pedagogia (M-Ped/02) presso il Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi Roma Tre.
•È membro del collegio dei docenti del Dottorato di ricerca in «Teoria e ricerca educativa e sociale» dell’Università Roma Tre.
•Dal 2016 è coordinatrice del Laboratorio di Storia dell’educazione e letteratura per l’infanzia (St.E.L.I.) istituito presso il Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi Roma Tre. 
I principali interessi di ricerca di Francesca Borruso riguardano la storia della pedagogia, la storia sociale dell’educazione e la storia della scuola, con particolare riferimento al tema dell’educazione femminile nella contemporaneità. Più precisamente, si è occupata di storia dell’educazione sentimentale borghese dalla fine del Settecento al primo Novecento, cercando di individuare la linea evolutiva dei modelli educativi amorosi della cultura borghese. Si è occupata di storia della scuola con particolare riferimento alla formazione delle maestre nell’Italia postunitaria; ed ancora all’analisi del fenomeno delle cosiddette «scuole nuove» ricostruendo sul piano storico-educativo un esperimento didattico di ispirazione attivistica che si è svolto negli anni Venti nel Comune di Portomaggiore (Ferrara). Si è, inoltre, occupata di narrazione fiabica come strumento di costruzione dell’identità individuale.
Fra le sue pubblicazioni, ricordiamo i volumi "Fiaba e identità", Roma, Armando, 2005;"Donne immaginarie e destini educativi. Intrecci pedagogici nel teatro di Ibsen, Čechov e Strindberg", Unicopli, Milano 2008. Fra le curatele ricordiamo:Rina Nigrisoli, La mia scuola, Unicopli, Milano 2011;Borruso F., Cantatore L. (a cura di), Il primo amore. L’educazione sentimentale nelle pedagogie narrate, Guerini scientifica, Milano 2012;Borruso F., Cantatore L., Covato C. (a cura di), L’educazione sentimentale. Vita e norme nelle pedagogie narrate, Guerini scientifica, Milano 2014.



Bacheca personale   Attività didattica   Attività di ricerca



PROGRAMMA DI STORIA DELLE ISTITUZIONI EDUCATIVE E FORMATIVE (Laurea Magistrale in SPE)



Il corso si prefigge i seguenti obiettivi didattici:

1.Acquisire le nozioni fondamentali relative al panorama storico-educativo della storia della scuola italiana dall’epoca post unitaria ai giorni nostri

2.Acquisire le nozioni fondamentali relative alla storia dei maestri della scuola italiana dall’epoca postunitaria ai giorni nostri

3.Conoscere la riflessione sulla scuola attiva attraverso la lettura di un classico di John Dewey e, al contempo, l’analisi di un esperimento di scuola attiva condotta in Italia negli anni Venti. 

4.Comprendere la differenza fra storia delle istituzioni e la c.d. storia totale, paradigma storiografico elaborato dalla c.d. scuola annalistica.

 

TESTI

 

.1.Saverio Santamaita, Storia della scuola, Milano, Bruno Mondadori,2000.

2. Gianna Marrone (a cura di), Maestre e maestri d’Italia in 150 anni di storia della scuola, Edizioni Conoscenza, Roma 2012

3. John Dewey, Il mio credo pedagogico, (il Pdf è disponibile in piattaforma)

4. Rina Nigrisoli, La mia scuola, cura e introduzione di F. Borruso, Unicopli, Milano, 2011

 

 



Indice: Avvisi - Ricevimento

Pubblicato il: 11/10/2018 Autore: FRANCESCA BORRUSO

Nessun file allegato per questo messaggio.


PROGRAMMA DI STORIA DELLA PEDAGOGIA 2018/2019



l corso si compone di un corso base e di una parte monografica. Il corso base si propone di prendere in esame l’evoluzione della storia delle idee sull’educazione, analizzando il pensiero di alcuni degli autori più importanti che nella storia del pensiero occidentale hanno affrontato il tema dell’educazione. Una parte del programma viene dedicata alla prima infanzia e alle applicazioni ai contesti educativi per l’infanzia.Sarà, inoltre, oggetto di analisi la lettura di un ‘classico’ del pensiero pedagogico: Scuola e società di John Dewey, pubblicato nel 1899 e dedicato al rinnovamento pedagogico del pensiero attivistico che si diffonderà nel corso del Novecento.
La parte monografica, invece, prenderà in esame il ruolo dei sentimenti e delle emozioni nella storia dell’educazione, e la trasformazione delle prassi educative reali e dei dispositivi pedagogici avvenuta fra Sette e Novecento. Si tratta di studi centrati sull’analisi della vita privata, intesa come labirinto di relazioni affettive e educative e, al contempo, come luogo privilegiato della trasmissione di norme e di regole identitarie, non di rado coercitive.

testi adottati per conseguire 9 cfu

1) Saverio Santamaita, Storia dell’educazione e delle pedagogie, Bruno Mondadori, Milano, (ultima edizione).
2) Carmela Covato, Pericoloso a dirsi. Emozioni, sentimenti, divieti e trasgressioni nella storia dell’educazione, Unicopli, Milano, 2018.
3) John Dewey, Scuola e società, cura e introduzione di F. Borruso, Edizioni, Conoscenza, Roma, 2018.

Testi adottati per conseguire 6 CFU

1) Saverio Santamaita, Storia dell’educazione e delle pedagogie, Bruno Mondadori, Milano, (ultima edizione).

2) John Dewey, Scuola e società, cura e introduzione di F. Borruso, Edizioni, Conoscenza, Roma, 2018.



Indice: Avvisi - Ricevimento

Pubblicato il: 08/10/2018 Autore: FRANCESCA BORRUSO

Nessun file allegato per questo messaggio.


programma di storia della scuola e delle istituzioni educative 2018/2019



l corso si prefigge i seguenti obiettivi didattici:
1) Acquisire le nozioni fondamentali relative al panorama storico-educativo della storia della scuola italiana dall’epoca post unitaria ai giorni nostri
2) Acquisire le nozioni fondamentali relative alla storia dei maestri della scuola italiana dall’epoca postunitaria ai giorni nostri
3)     Comprendere la differenza fra storia delle istituzioni e la c.d. storia totale, paradigma storiografico elaborato dalla c.d. scuola annalistica.
4)     Acquisire la specificità del linguaggio pedagogico attraverso la lettura di un classico della letteratura.

  Le lezioni si svolgeranno in presenza relativamente ad una parte del corso (6 CFU). Una breve sezione del corso (2 CFU), invece, si svolgerà sulla piattaforma on line attraverso la realizzazione di alcuni laboratori sia individuali sia cooperativi.

TESTI

1. Saverio Santamaita, Storia della scuola, Milano, Bruno Mondadori, (ultima edizione).
2. Gianna Marrone (a cura di), Maestre e maestri d'Italia in 150 anni di storia della scuola, Edizioni Conoscenza, Roma (ultima edizione)
3. John Dewey, Scuola e società, cura e introduzione di F. Borruso, Edizioni Conoscenza, Roma, 2018
4. Rina Nigrisoli, La mia scuola, cura e introduzione di F. Borruso, Unicopli, Milano, 2011



Indice: Avvisi - Ricevimento

Pubblicato il: 08/10/2018 Autore: FRANCESCA BORRUSO

Nessun file allegato per questo messaggio.



Documenti

Home

cartella curriculum
cartella Iniziative valide per il tirocinio interno


Visualizza la bacheca completa